Notte 23 Maggio 2012

Regole del forum
Quest'area è accessibile ai visitatori per permettere ai nuovi utenti di assaporare il play by forum... una modalità di gioco interattiva e narrativa in cui ciascuno può dialogare con gli altri seguendo poche semplici regole, e descrivere le proprie azioni... costruendo quasi un racconto a più mani sul suo personaggio.

Re: Notte 23 Maggio 2012

Messaggioda Ludovico » 28/05/2012, 19:32

Ludovico ascolta tutti parlare e dibattere, sorride e gira la testa a guardare Marzio e a lui rivolge un cenno con la testa di comprensione oltre ad un gesto con la mano di calma.

Andiamo avanti CAINITI! Lasceremo le lezioni di storia, educazione e rispetto delle figure importanti di questa setta alla prossima volta. Concentratevi.

Uno sguardo di approvazione verso Diamara premia l'unica Cainita ad aver aver ascoltato parole importanti ma forse troppo velate per tutti.
Si rigira e attende che finalmente si cominci a parlare come si deve.
Ludovico
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 59
Iscritto il: 11/01/2012, 14:55

Re: Notte 23 Maggio 2012

Messaggioda Silas » 29/05/2012, 10:08

Guardo Israfil cui rispondo con tono serio:
"Se il riserbo del Vescovo è un segno del rispetto verso il tuo operato, io di certo non contesterò la sua scelta. Ma a questo punto, credo che le informazioni di cui sono in possesso circa gli Infernalisti e l'entità che servono le abbia già fornite tu a chi di dovere. Se volete dettagli tecnici, varrebbe la pena parlare con quella Giovanni che era presente al nostro ultimo incontro, anche se il suo essere così addentro a tale tipo di questioni potrebbe porla in una luce di sospetto di infernalismo. Tuttavia, lei si è offerta di collaborare con noi su questo fronte, indagando su quella che lei chiama Corte degli Spiriti. Immagino mi stesse prendendo in giro, ma non essendo un sacerdote né avendo alcun ruolo spirituale, le ho risposto che qualsiasi iniziativa in tal senso avrebbe dovuto essere approvata dai Vescovi e presenziata almeno da un Sacerdote. Lei ha specificato che sarebbe stata necessaria anche la presenza di qualcuno dei Cainiti che si sono cibati degli infernalisti distrutti.
Per quanto riguarda il Patriarca, vi ho detto le informazioni di cui sono in possesso e i dubbi che le parole del Priscus hanno suscitato in me. Varrebbe la pena saperne di più su questo Nosferatu Anziano, e secondo me la via migliore per quest'obiettivo passa attraverso la sua progenie, in senso letterale o metaforico, come preferite. Credo che questa progenie sia raggiungibile attraverso Samuele, tuttavia devo consigliare prudenza nel trattare con questo strano Nosferatu, in quanto estremamente sfuggente. E' possibile contattarlo lasciano una rosa bianca in un angolo all'interno del vecchio Deposito dell'ARIN, di conseguenza, sarà sempre lui a decidere se manifestarsi o meno.
Anche per quanto riguarda i Revenant ho esposto l'essenziale di quello che so. Se i Vescovi o il Ductus di qualche altro branco ritengono di poter dare una mano rispetto alla nostra contromossa, sarò ben lieto di condividere con chi di dovere tutti i dettagli operativi, e rassicuro tutti: a prescindere dalla partecipazione diretta o meno a quest'azione, i risultati che da essa emergeranno, soprattutto in termini di informazioni, saranno prontamente condivisi con tutta la setta."
Guardo Ferdinando, rivolgendomi a lui, con lo stesso tono serio e sbrigativo utilizzato con Israfil:
"Mi permetto di dare un consiglio a chi è già saggio. Esistono ed esisteranno sempre questioni che per motivi di prudenza non potranno essere affrontate apertamente. Credo che siamo tutti consaspevoli di questo. L'importante, anche e soprattutto per chi comanda, è motivare certe decisioni. Senza le parole chiarificatrici di Israfil, io avrei potuto solo immaginare che il Vescovo mantenesse riserbo temendo una fuga di notizie. A costo di risultare ripetitivo, abbiate sempre a mente l'importanza di cementare la fiducia tra noi, a prescindere dal branco, e non solo tramite la Vaulderie, ma con atti concreti che appaghino la ragione oltre che l'istinto".
Torno a sedermi a capo chino, cappuccio abbassato, chiedendomi, seriamente perplesso, da dove diavolo siano uscite le parole che ho appena pronunciato.

M. Silas
Silas
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 46
Iscritto il: 28/01/2012, 14:14

Re: Notte 23 Maggio 2012

Messaggioda Ferdinando Forte » 29/05/2012, 12:01

Vedi Silas, per quello che mi riguarda non ne avrei parlato, perché il solo continuare a parlarne mina la riuscita delle indagini. Per non mancarti di rispetto, visto che in maniera così solerte hai avanzato i problemi in ballo, ho deciso di risponderti, ma ahimè mi sono dovuto limitare ad una risposta parziale per non vanificare l'operato dell'Angelo di Caino. Speravo che ti fosse sufficiente sapere che della disposizione del Priscus un Vescovo era informato e che chi doveva agire era già operativo, se a tutto questo ci aggiungi che la Vaulderie ci garantisce una reciproca fiducia...
poi rivolgo lo sguardo verso Israfil
...fiducia che non verrà mai tradita, siatene certo. Ci fidiamo del vostro giudizio ma vorremo essere messi a parte del piano che vi apprestate a mettere in opera, avremmo gradito esserne informati prima ma meglio tardi che mai. Spero il prima possibile ci farà rapporto sulle vostre intenzioni, non agite come una cellula separata, il Sabbat protegge sempre i suoi soldati.
Immagine
La boxe è un simbolo, ma il pugno è la cosa più concreta che esista.Vinicio Capossela
Avatar utente
Ferdinando Forte
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 93
Iscritto il: 16/12/2011, 12:15

Re: Notte 23 Maggio 2012

Messaggioda Diamara Hedjet » 29/05/2012, 13:51

Capto l'espressione di reciproca intensa con Ludovico... questo mi da molto a cui pensare... si parla ancora troppo... chi deve far cosa e perché e non si va al nocciolo delle questioni.

<<Ho avuto modo anche io di parlare con Olivia Giovanni... e s'è mostrata felice di parlarmi della Corte degli Spiriti dopo esser stata messa al corrente da me di alcuni ''atteggiamenti'' del suo pomposo parente.
Visto che i sacerdoti sono qui riuniti e che gli altri non tarderanno ad arrivare, è giusto che sappiate di più della questione. Da tempo il turbamento è stato parte di me, qualcosa di oscuro ed invisibile si muove nella città ed è tanto insidioso quanto i nostri nemici più visibili.
La Giovanni ha provato, tramite rituale, a contattare lo spirito del defunto Acton... ed ha scoperto che esso è stato ''fagocitato'' da un'entità spiritica più potente ed ostile... una Diablerie dello Spirito, capite cosa intendo?! Ripenso al giudice delle anime nel Duat più oscuro e profondo, c'è qualcosa che si annida a nostra insaputa ed è più vicino di quanto crediamo. Dunque credo sia giusto per tutti i sacerdoti sapere il più possibile degli Infernalisti... ogni questione che potrebbe apparire di poca rilevanza, ai giusti occhi potrebbe acquistare un senso nuovo.
>>

Mi fermo per un attimo, meditabonda, come a voler raccogliere i miei pensieri.

<<Tutto potrebbe essere collegato... il Ravnos ha parlato di un qualcosa che mi ha stupita... certo è una verità che va presa con scetticismo, ma la stranezza della cosa mi ha fatto pensare che ci possa essere del vero.
Esisterebbe una progenie rinnegata di Ferrante Acton, un figlio precedente al Principe Tebaldo, il quale sarebbe in parte colpevole degli attacchi da noi subiti. Se ciò fosse vero, sarebbe un pezzo in più sulla nostra scacchiera per scoprire come stanno le cose.
Ho già deciso di indagare in tal senso e credo che tutti i sacerdoti sarebbero utili a questo fine, così come coloro che eventualmente sanno, parlino ora.
>>
Immagine
Avatar utente
Diamara Hedjet
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 56
Iscritto il: 16/12/2011, 21:51
Località: Napoli +In The Heart of Nothing+

Re: Notte 23 Maggio 2012

Messaggioda Marzio Aguerra » 29/05/2012, 14:57

Quando Silas si siede, Marzio si sporge in avanti a dargli un paio di colpi sulla spalla.
Poi torna a schienarsi ed incrociare le braccia sul petto, ascoltando in attesa.
Marzio Aguerra
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 50
Iscritto il: 25/01/2012, 23:04

Re: Notte 23 Maggio 2012

Messaggioda Ludovico » 29/05/2012, 16:03

Ludovico ascolta le parole di Diamara con attenzione e si mette a sedere sul cofano dove prima era disteso.
Quando il Vescovo termina il suo discorso si prende la testa fra le mani e resta così per vari secondi, stringendola.
Una mano scivola alla cintura che trova immediatamente un coltello e comincia a farlo roteare velocemente tra le dita.
Gli occhi quasi escono fuori dalle orbite, lo sguardo sul suo viso è folle come mai visto prima.

Vi ho mai detto come ho cominciato ad amare la scultura? Tutto è cominciato durante il mio ultimo giorno, durante il mio ultimo sole, in un vicoletto durante una pioggia talmente folta da far male alla pelle.
Cercavo di tenere gli occhi aperti ma tutto ciò che vedevo era distorto perchè avevo gli occhi bagnati! Guardai i barboni, i loro schifosi volti resi bellissimi dalla deformità e... mi piacque!


Il coltello comincia a lacerare il braccio destro di Ludovico mentre il Vampiro sembra in trance, insensibile.

Poi fui attirato in un posto e qualcuno mi parlò del buio della mia anima.
Un buco nero mi impedisce di ricordare cosa è successo dopo ma ricordo perfettamente che cominciai ad inseguire le Vacche, a torturarle e seviziarle in mille modi, molti inventati da me.
Un giorno sentii una voce che mi chiamava a se, qualcosa mi prometteva libertà. Era Caino che mi chiamava tra i suoi unici e meritevoli figli.



La ferita sul braccio si fa seria e finalmente Ludovico sembra tornare in se.
Scacciare via quell'emozione oscura dai suoi occhi ora ghiacciati sembra averlo sfinito.

Sogno il momento in cui porterò il Sabbat alle porte del dominio del Principe!
Sogno un tripudio di Sangue e di consumare la sua non vita che rimarrà per sempre dentro me.
Sogno di tornare al cospetto dei Cainiti della Spada di Caino e dire che la Furia e il Sangue ha decapitato la Torre d'Avorio!


Si guarda attorno e trova una posizione dove poter tenere tutti i presenti davanti a se.
Una scia di sangue al suolo, porta il braccio al petto, si inchina a tutti.

Io sono Ludovico Acton, figlio di Ferrante Acton, e non sono un rinnegato.
Bensì sono un Cainita che ha scelto la sua strada e la sua missione, un Vero Sabbat, un Priest e un membro di un Clan stimato all'interno della Setta.
Da questa notte il vento del cambiamento soffierà su questa città.
Ultima modifica di Ludovico il 29/05/2012, 16:51, modificato 5 volte in totale.
Ludovico
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 59
Iscritto il: 11/01/2012, 14:55

Re: Notte 23 Maggio 2012

Messaggioda Diamara Hedjet » 29/05/2012, 16:24

I miei occhi si riempiono con un'espressione di piacevole sorpresa... con un balzo felino scendo dallo scranno di luridi e consunti copertoni.
Finalmente le mie orecchie sentono qualcosa di interessante.

<<Non sai quanto queste tue parole diano piacere al mio animo, finalmente vedo un odio, che viene dalle tue viscere più profonde e vere, votato ad un assoluto nemico. Abbiamo avuto motivi di discussione, tanti... ma adesso le tue parole mi danno da pensare.>> mi avvicino a Ludovico ponendo la mia mano sulla sua ferita, accarezzandola. L'odore del sangue penetra le mie radici con una nota pungente.

Il mio sguardo si solleva verso i miei fratelli, come ad esortarli a ragionare su quanto sta accadendo.
<<Tutti abbiamo dei nemici personali e, quando ciò che ci ostacola tutti sarà eliminato, allora la vendetta sarà ancora più dolce... ma fino ad allora... occorre che agiamo non solo con forza, ma anche con astuzia.
Lasciamo che il Ravnos continui a dire agli altri quello che ha detto a me, che confonda le acque della verità nella Camarilla, facciamogli intendere che anche noi cercheremo il fantomatico figlio di Ferrante quando in realtà egli è già qui davanti a me, nelle braccia del grande Sabbat.
>> sorrido mostrando i canini compiaciuta di aver scorto in Ludovico un rinato piuttosto che un rinnegato.
<<Faremo in modo di dare false piste ai Camarillici, qualcosa che li spinga a cercare nei luoghi più sbagliati... e intanto, come ha detto Silas, ci metteremo sulle tracce dei Revenants prima e infine del Patriarca.>>
Immagine
Avatar utente
Diamara Hedjet
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 56
Iscritto il: 16/12/2011, 21:51
Località: Napoli +In The Heart of Nothing+

Re: Notte 23 Maggio 2012

Messaggioda Calypso » 29/05/2012, 17:22

Le parole di Diamara hanno invaso l'aria di buoni propositi e forti intenzioni. La Gangrel respira quest'aria come fosse sangue appena sgorgato da una vena pulsante.

Calypso, si allontana dall'auto a cui era appoggiata, fa un passo in avanti e si rivolge a tutti i presenti:

" ...Noto con gioia che la macchina sabbatica si sta muovendo!"

Ora, sposta lo sguardo verso Silas:
" Ora che il Vescovo, anzi i due Vescovi, sono presenti, bisogna rivedere i dettagli del piano escogitato per trovare gli uomini di Sartana. Silas, parlando con me e con Inga, suggeristi di utilizzare un' esca per attirare verso di noi quei fottuti ghoul. Sei ancora di questa idea? Ovviamente sappi, che puoi contare su di me. "
" S'intrappola negli angoli, ma a sua volta è una trappola per gli altri..."
Avatar utente
Calypso
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 19/01/2012, 22:20

Re: Notte 23 Maggio 2012

Messaggioda Ferdinando Forte » 30/05/2012, 17:10

Azz! ...mi fa piacere! Calypso vuole rivedere i dettagli ... noi invece lo vorremmo conoscere per intero.
Immagine
La boxe è un simbolo, ma il pugno è la cosa più concreta che esista.Vinicio Capossela
Avatar utente
Ferdinando Forte
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 93
Iscritto il: 16/12/2011, 12:15

Re: Notte 23 Maggio 2012

Messaggioda Marzio Aguerra » 30/05/2012, 17:36

Il Brujah Antitribù ascolta tutto rigido nella sua scomposta posa.
Sembra attento, ma oramai niente può più sorprenderlo o sconvolgerlo o stupirlo.
Come una statua greca osserva immobile, aspettando.
Marzio Aguerra
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 50
Iscritto il: 25/01/2012, 23:04

Re: Notte 23 Maggio 2012

Messaggioda Silas » 01/06/2012, 13:51

Rivolto a Ferdinando:
"Come ho già detto, abbiamo organizzato una trappola per le vacche che sono convinte di spiarci, uno specchietto per le allodole."
Rivolto a Calypso, con un ghigno malevolo:
"Il piano concordato con Inga è cambiato, per il semplice motivo che, nel territorio di Secondigliano del Branco della Furia e del Sangue, ci siamo accorti che non c'è nessuna necessità di attirare quelli che ci stanno dando la caccia, sono già ben motivati per conto loro. Naturalmente, abbiamo già pensato a rimpolpare l'esca con una spruzzata di sangue di Demone, visto che a quanto pare sembrano gradirlo particolarmente. Tutto ciò, naturalmente, se il nostro presupposto di partenza è vero, ossia che i ghoul che catturarono Inga sono gli stessi che stanno monitorando i potenziali rifugi del territorio, ma potremo verificare questo aspetto solo dopo aver catturato qualche preda. Alcuni di noi non entreranno direttamente in azione quando sarà il momento, così che se qualcosa dovesse andare storto, il Sabbat saprà cosa è accaduto. Non penso sia il caso di coinvolgere altri branchi in questa fase del piano, dato che tempo che un eccessivo numero potrebbe indurre le prede a mangiare la foglia".
Torno a rivolgermi ai due Vescovi:
"Sono sicuro che comprenderete se insisto nel domandare, rispetto all'obiettivo rappresentato dal Patriarca, un dettaglio che mi sfugge, e che mi risulta essenziale per agire, è cioè la motivazione. Perché dovremmo cercare questo Patriarca, a parte, ovviamente, il fatto che potrebbe rappresentare una preda degna di essere inseguita? Il Priscus ritiene che sia responsabile della presenza degli infernalisti, dell'entità che venerano o cose del genere? Mi va bene, ma vorrei sapere su quali basi. Si tratta di una semplice questione tra deformi? Mi va bene lo stesso, ma non mi riguarda. Sono sicuro che, dopo che quasi un intero branco di infernalisti si è comodamente infiltrato tra noi, venendo addirittura a sapere il dove e il quando del nostro raduno, nessuno di noi sia più disposto a dare niente per scontato, dico bene?"

M. Silas
Silas
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 46
Iscritto il: 28/01/2012, 14:14

Re: Notte 23 Maggio 2012

Messaggioda Israfil » 01/06/2012, 19:14

Il Patriarca sarebbe collegato con l'arrivo degli infernalisti? Non è quanto il Priscus ha detto in mia presenza. Lui e l'altro, Samuele, parlavano di un suo coinvolgimento con le vacche che ci stanno creando problemi.

Continuo a guardare Silas

Qualcuno sa altro in merito al legame tra il Nosferatu e gli infernalisti, in modo da capire dove sia l'eventuale errore?
Israfil
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 11/01/2012, 2:32

Re: Notte 23 Maggio 2012

Messaggioda Edoardo Culleno » 04/06/2012, 19:22

Un po' in ritardo faccio il mio ingresso tra gli altri fratelli; spero die avere evitato le immancabili chiacchiere introduttive. Saluto tutti e mi cerco un posto comodo.
Edoardo Culleno
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 11
Iscritto il: 29/04/2012, 20:14

Re: Notte 23 Maggio 2012

Messaggioda Ludovico » 07/06/2012, 14:24

Già, diverbi... va bene così. Non è successo nulla Vescovo.
Le mie parole dovrebbero solo motivare questa setta e null'altro.


Ludovico cura le sue ferite e pain piano riprende il suo autocontrollo.
Torna da Marzio e si risiede sul cofano della macchina in attento silenzio.
Ludovico
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 59
Iscritto il: 11/01/2012, 14:55

Re: Notte 23 Maggio 2012

Messaggioda Ferdinando Forte » 07/06/2012, 18:25

Apprezzo molto il coraggio, non vorrei però che per l'eccessivo coraggio e per l'eccessiva sicurezza dei propri mezzi si possa poi finire sopraffatti dagli eventi. Aggiornare i Vescovi sui vostri piani serve a noi per poter immaginare il modo migliore per coprire i nostri fratelli in guerra, essere pronti in caso di supporto, non è certamente il desiderio d'intrometterci.
Immagine
La boxe è un simbolo, ma il pugno è la cosa più concreta che esista.Vinicio Capossela
Avatar utente
Ferdinando Forte
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 93
Iscritto il: 16/12/2011, 12:15

Re: Notte 23 Maggio 2012

Messaggioda Diamara Hedjet » 07/06/2012, 18:36

Osservo tutti i presenti con sguardo attento, i miei occhi si posano sulla nuda terra dello scasso, per un attimo appaio come assorta... rapita da un ragionamento.
Le parole dei presenti si impastano come fanghiglia limacciosa andando a formare un unico agglomerato di mezze verità, di fatti celati, di informazioni sommarie e confuse. Scruto i miei compagni di branco, per un breve momento, poi la traiettoria del mio sguardo incrocia quella di Ferdinando, il sangue scorre pulsando nelle mie vene, a tratti lento ed inesorabile, a tratti tumultuoso.
Camminando compio un circolo per guardare meglio in faccia i presenti, i miei gioielli tribali tintinnano al mio incedere.

<<Eppure vorrei proprio sapere i particolari delle vostre informazioni, così che tutti possano trarne vantaggio... mi sembra che si sia detto fin troppo poco finora, per poter trarre conclusioni sensate ed agire. Mi disturba dovervi esortare in continuazione, quasi come a dover combattere una radicata diffidenza che non dovrebbe esistere fra noi.>>
Immagine
Avatar utente
Diamara Hedjet
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 56
Iscritto il: 16/12/2011, 21:51
Località: Napoli +In The Heart of Nothing+

Re: Notte 23 Maggio 2012

Messaggioda Silas » 07/06/2012, 19:13

Rivolgendomi a Diamara:
"Nessuna mezza verità o omissione, Diamara. Devo semplicemente aver frainteso quello che il priscus intendeva. Solo, ho il sospetto che la comparsa di questi infernalisti e gli attacchi di questi strani ghoul non siano eventi tra loro isolati, ed è per questo che..."
Mi rivolgo ad Israfil:
"Continuo a domandarmi su quali basi il Priscus affermi che la responsabilità sia di questo Nosferatu. Ad ogni modo, è un dubbio che si risolve facilmente: se il Patriarca è davvero colui che sta architettando questa trama, di sicuro la sua progenie ne sarà al corrente. Se i conti mi tornano, si dovrebbe trattare dello sceriffo della Camarilla, l'amico di Marzio. Ho intenzione di rintracciare lui, o ancora meglio il suo sire, e ho intenzione di servirmi di Samuele per far ciò. E' possibile contattarlo presso il deposito abbandonato dell'ARIN, ed è esattamente quello che programmo di fare".
Torno a rivolgermi ai vescovi:
"Naturalmente, chiunque voglia unirsi in questa ricerca è il benvenuto"
aggiungo, con un largo ghigno in faccia.

M. Silas
Silas
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 46
Iscritto il: 28/01/2012, 14:14

Re: Notte 23 Maggio 2012

Messaggioda Diamara Hedjet » 07/06/2012, 20:12

Sorrido anch'io, di rimando al ghigno di Silas... l'idea di mettersi sulle tracce del Patriarca tramite la sua progenie mi sembra appropriata.
Mi guardo attorno con fare pensieroso, come se un'idea improvvisa mi fosse balenata nella mente. Per un attimo resto immobile, come ad ascoltare i rumori nei posti che ci circondano.
<<Dimmi... Silas...>> la mia voce è calma, ma colta da un moto di curiosità... <<Dov'è il tuo Priest... Gavriela? E gli altri del tuo branco?!>>
Immagine
Avatar utente
Diamara Hedjet
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 56
Iscritto il: 16/12/2011, 21:51
Località: Napoli +In The Heart of Nothing+

Re: Notte 23 Maggio 2012

Messaggioda Marzio Aguerra » 07/06/2012, 20:17

Marzio si alza, chiedendo la parola; rivolgendosi prima verso Silas:

Se si tratta di andar a caccia....

La frase è lasciata a mezzo nell'ovvietà della conclusione. Poi si risiede sull'intervento di Diamara, lasciando a Silas il dovere della risposta.
Marzio Aguerra
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 50
Iscritto il: 25/01/2012, 23:04

Re: Notte 23 Maggio 2012

Messaggioda Silas » 07/06/2012, 23:01

"Beh Diamara, le ipotesi sono due: in questo momento, o stanno festeggiando su un piccolo monticello di cadaveri di poliziotti sventrati, come mi aspetterei da due Sabbat, e in questo caso hanno tutta la mia invidia; o sono state sopraffatte da delle vacche, e in quel caso, se le avrò di nuovo davanti spiegherò loro in termini molto chiari l'arte della sopravvivenza. Data la loro giovane età, nel nostro piano avevano un ruolo di osservazione abbastanza poco rischioso rispetto a quello che il resto di noi si apprestava a fare, e da quel che ho potuto vedere quando sono tornato nel nostro vero rifugio per soccorrerle dopo aver rintracciato gli altri che erano spariti, sono state portate via dalle forze dell'ordine, probabilmente ancora in forma di mortali. In effetti, se fossi stato in loro, anche io avrei aspettato di trovarmi circondato da un minor numero di sbirri, per poter indugiare più tranquillamente nel loro assassinio. Mi auguro che se la siano spassata. In caso contrario, chi le ha abbracciate ha fatto una pessima scelta".
Il ghigno immutato, mentre rispondo tranquillamente al vescovo.

M. Silas

(FG: avevo capito che gli eventi dell'intersessione fossero avvenuti la notte successiva a questo incontro, al quale probabilmente non sarei stato presente se avessi saputo di dover rintracciare il resto del mio branco, lasciando che fosse qualcun altro dei presenti ai fatti a raccontare come sono andati)
Silas
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 46
Iscritto il: 28/01/2012, 14:14

PrecedenteProssimo

Torna a Vecchio scasso di via De Roberto

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite