Notte 11 Febbraio 2012

Regole del forum
Quest'area è accessibile ai visitatori per permettere ai nuovi utenti di assaporare il play by forum... una modalità di gioco interattiva e narrativa in cui ciascuno può dialogare con gli altri seguendo poche semplici regole, e descrivere le proprie azioni... costruendo quasi un racconto a più mani sul suo personaggio.

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Caio » 27/02/2012, 2:30

Silenzio e attesa, null'altro traspare da Caio.
Caio, Ancilla e Alpha del Clan Gangrel, Flagello di Napoli.
(Chuck Norris Approved!)
Caio
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 80
Iscritto il: 13/09/2011, 18:49
Località: Napoli

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Paolo “Apollo” Roviano » 27/02/2012, 9:21

Il Roviano in silenzio ha assorbito tutto, ogni cosa appuntata su un piccolo taccuino.
Annuendo grave alle parole del suo Sire, sussurra:

Nulla sarà dimenticato o tralasciato...
Paolo “Apollo” Roviano
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 45
Iscritto il: 28/09/2010, 11:38

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Andrea » 27/02/2012, 13:19

Quasi non riesco a credere allo scambio di battute che avviene davanti i miei occhi. Molto bene, procediamo con ordine. Rivolgo la mia attenzione ad Olivia e quindi al Principe:
"La Sorella del Clan Giovanni ha sicuramente ragione. In questo processo, oltre a numerose informazioni sulla natura del nostro aggressore, verranno sicuramente a galla diverse questioni interne alla nostra setta. Tebaldo, se me lo concede, è spesso vittima delle sue buone maniere. Ma con la stessa cortesia, suggerirei, sia come Sceriffo, sia a nome del Primogenito del Clan cui appartengo, che questo interrogatorio vada avanti a porte chiuse, includendo solo i membri della Torre d'Avorio. Naturalmente, in considerazione del valido supporto che il Clan Giovanni ci sta prestando, riferiremmo loro prontamente qualsiasi informazione sensibile rispetto al pericolo cui siamo tutti attualmente esposti..."
Sottolineo, con una breve pausa, lo spostarsi della mia attenzione all'inquisito e al Primogenito Tremere:
"E voi, signori, devo confessarvi che la vostra sete di intrighi continua a stupirmi, soprattutto quando la coltivate senza avere la certezza di poter essere ancora in piedi per poterla soddisfare la notte successiva. E' paradossale che sia proprio io a dire una cosa del genere, ma è la vostra passione per i segreti e i complotti sottocoperta la causa principale della nostra vulnerabilità. Ad ogni modo..."
Con tono freddo fisso il De Pedis
"Torniamo alla questione principale: chi, tra i tuoi contatti, ti ha indicato quel Ghoul? E, soprattutto, trattandosi, come hai giustamente sottolineato di servi , come ha fatto questo ghoul a sottrarsi alla compulsione generata dall'aver ingerito il tuo sangue? Quando era stata l'ultima volta che lo avevi rifornito della tua vitae?"

Andrea, Ancilla del Clan Nosferatu, Sceriffo del Trono di Napoli
Andrea
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 80
Iscritto il: 09/11/2011, 12:18

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Narratore » 27/02/2012, 14:04

Per velocizzare ulteriormente è stato deciso che Renato non rispetterà la turnazione ma risponderà direttamente alle domande poste quando sarà possibile, pertanto questo è il nuovo ordine

Ordine degli interventi:
Tebaldo
Caio
Paolo
Andrea
Minerva
Camilla
Angelo
Olivia
Virgilio
Rondo


Rinnovo l'invito alla celerità e ricordo che il limite di 4 ore dall'ultimo post va considerato senza tener conto dei posti di Narratore e Renato
Avatar utente
Narratore
Narratore
Narratore
 
Messaggi: 1719
Iscritto il: 09/08/2010, 12:13
Località: Napoli

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Renato de Pedis » 27/02/2012, 14:17

Lo sguardo di De Pedis rimane fisso sul volto della Giovanni, l'ultima ad aver infiammato, con le sue parole, la rabbia del vampiro. Gli occhi la seguono in ogni suo movimento ma le parole sono rivolte al Principe.
Volete sapere come è iniziato l'incontro eh? Vedete io stavo portando avanti alcuni affari con la quì presente Giovanni, lei mi stava letteralmente fottendo con un accordo ridicolo dopo che le avevo chiesto di poter investire nella mala, sapevo di alcune sue influenze nel mondo della criminalità e ho cercato di far fruttare un pò di soldi. Poi due notti dopo mi chiama questo tizio, o Professor e mi dice che sapeva del colloquio con la Giovanni e mi dice che stava cercando di fottermi, così ho deciso di incontrarlo per saperne di più. Mi sono incontrato con loro in una pizzeria su a Posillipo, con lui c'era il capo, o'Poet e mi hanno proposto un investimento migliore nella coca. La condizione era che io mi prendessi uno di "loro" a faticare con me, e così l'ho preso e gli ho dato il sangue per trasformarlo. E' successo due mesi fa e penso di averglielo dato tre volte il sangue mio.
Ovviamente le sue parole sottintendono sempre un'unica cosa: Chi vo 'o male 'e ll'ate 'o sujo sta areta 'a porta
Renato de Pedis
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 02/03/2011, 21:25

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Minerva dei Vili » 27/02/2012, 17:23

La brujah ha lo sguardo attento. Senza esitazione fa dei ripetuti cenni di approvazione alle impeccabili parole dello sceriffo. La risposta del ventrue la infastidisce non poco e dalla sala gremita sembra divampare la puzza di bruciato del tradimento. Troppi camarillici coinvolti in questa sporca questione, il verme sta spolpando il frutto silenziosamente dall'interno. Minerva abbassa lo sguardo e con labbra nervose sussurra tra se e se:" E' giunto il momento di buttar via le mele marce..."
Se non hai santi in Paradiso, devi almeno avere guerrieri all'Inferno.
Minerva dei Vili
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 29/09/2010, 0:09

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Camilla Althan » 27/02/2012, 18:23

Osservo la scena con sguardo gelido, un piccolo moto di sdegno muove l'angolo della mia bocca, l'espressione della bambina placida e candida si adombra degli anni che porta in sé a dispetto delle sue sembianze.

<<Tutto questo ciarlare è fuori luogo in un simile momento De Pedis>> la mia voce irrompe in un suono basso e rabbioso <<Con quale coraggio si gioca al rimpiattino con le accuse?! Tu non sei nella posizione di accusare altri portandoli sul fondo melmoso in cui ti trovi ora. Hai agito con superficialità spinto dalla sete di potere in un momento in cui la nostra Società non può permettersi leggerezze di alcuna sorta. Quanto vale il commercio di Coca a confronto con la stabilità di tutti noi e la salvezza della nostra Razza?! Te lo dico io cosa vale. Niente. Come non vale nulla ogni buon proposito che stai cercando di portare a tuo vantaggio in questa inutile disputa.

E' possibile che tu sia coinvolto in lotte interne al tuo Clan e questo non fa altro che sottolineare la tua leggerezza nell'agire.
Hai accettato di prendere a lavorare per te un individuo di cui non sai nulla, sul consiglio di un Malavitoso di cui avevi appena fatto conoscenza. Come può un Immortale come noi sottostare al volere di un Camorrista?! Tu avevi tutto il potere di imporre la tua Volontà su questo uomo da niente!

In più come può permettersi un membro di uno dei Clan fondatori della Camarilla scendere a patti con gli Indipendenti, un membro che ha criticato apertamente il Principe ed il Siniscalco senza prima avere prove certe?!
Se davvero sei a conoscenza di qualcosa che possa migliorare la tua situazione, sei hai prove certe e tangibili che qualcuno agisca a nostro sfavore dall'Interno, parla adesso!
>> la mia voce si fa tonante, adirata.

<<Forse i miei Fratelli qui cercano di essere gentili con i nostri ospiti e perfino con te, ma io conosco solo un modo per parlare, perché la Follia mi ha insegnato che l'intrigo e la falsità generano soltanto disastri, se c'è una cosa che ho imparato, è il non dovere mai nulla a nessuno, tanto meno in un modo così goffo come il tuo!
Per i tuoi errori io ed altri siamo stati ad un passo dalla Morte Ultima! Tu sai cos'è il vero Terrore? Non credo che tu ti renda conto della reale situazione in cui tutti noi ci troviamo, dovresti imparare ad ascoltare la Paura, per capire come agire!
>> mi avvicino a lui con passo svelto dopo aver posato la mia bambola sul pavimento. <<Stai scherzando con la morte altrui, Renato De Pedis>>

<<E quanto a te Olivia Giovanni, chi ti ha informato di un processo in seno alla Camarilla?! Con tutto il rispetto che posso darti per le tue doti medianiche che comprendo in modo personale, come membro di questa Società ti ricordo che esiste un'Etichetta, la quale, se le informazioni che porti sono a buon fine, cosa che va comunque appurata come per ogni membro che non appartenga alla Camarilla, va rispettata. Tu stessa hai detto che questa è una riunione Camarillica, ebbene se nemmeno il Principe ti aspettava, chi ti ha informata a riguardo?!>> la mia voce torna sottile ed infantile, dubbiosa e preoccupata.
Immagine
Avatar utente
Camilla Althan
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 06/09/2010, 21:06
Località: Napoli [In the Heart of Nothing]

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Renato de Pedis » 27/02/2012, 19:29

L'eco delle soavi parole della ragazzina non fa in tempo a dissiparsi che il Ventrue si lancia indietro di colpo, lasciandosi cadere nuovamente seduto, un gesto repentino che attira lo sguardo di tutti sulla sua espressione facciale: quasi come se la sua vista lo tradisse si strofina ripetutamente gli occhi e sbatte violentemente le palpebre appena inumidite grazie al ripristino delle funzioni vitali.
Aah! Che mi stai facendo ragazzina!? Che ne sai tu dei miei affari? E poi voi non mi pare che abbiate mai cacciato anche un solo indipendente dai vostri domini, certo con il vecchio Principe non succedeva, e nemmeno ora mi risulta. Io non ho giocato con la vita di nessuno! Io ho rischiato di morire quanto voi, forse più ancora! Appena avete avuto quella visione mi sono subito attivato per trovare Roberto ma è stato troppo tardi, che vuoi insinuare? Io gli ho fatto bere il sangue proprio come fate voi, allora non dovreste fidarvi di nessuno schiavo se pensate che non basti! Smettila di tormentarmi!
Le ultime parole vengono pronunciate urlando mentre con un braccio il vampiro si copre il volto
Ovviamente le sue parole sottintendono sempre un'unica cosa: Chi vo 'o male 'e ll'ate 'o sujo sta areta 'a porta
Renato de Pedis
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 02/03/2011, 21:25

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Angelo della Porta » 27/02/2012, 19:29

rivolto al Nosferatu
Temo Sceriffo che abbiate frainteso, se c'è uno che ha complottato non sono certamente io. Ho cercato di contenere, per quello che ho potuto.
Immagine
Dobbiamo imparare bene le regole, in modo da infrangerle nel modo giusto
Avatar utente
Angelo della Porta
12° generazione da forum
 
Messaggi: 351
Iscritto il: 19/08/2010, 16:42
Località: Napoli

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Olivia Giovanni » 27/02/2012, 20:18

Sentendosi chiamata in causa da più parti Olivia decide di intervenire rispondendo per prima alla primogenita Malkavian:Primogenita ,io ho saputo della riunione dal mio familiare Carlo ,non so lui da chi lo abbia saputo a sua volta.In quel momento ho deciso di recarmi in questo luogo alla presenza di sua maestà ,snetendomi tirata in causa proprio perche come lei ed altri io sono una vittima della sitauzione.All'ingresso ho chiesto il permesso di essere ricevuta e sua maestà ha acconsentito ad accettare la mia presenza.Questo è tutto. Se a questo punto sua maestà ,come gli è stato suggerito,deciderà di allontanarmi lo farò senza indugi. Poi rivolta al De Pedis "Signor de Pedis,quelli che sono gli affari commerciali tra me e voi ,non riguardano questo tribunale.Chi la ha contattata ,non rientra nella mia cerchia di agganci ,se così li vogliamo chiamare.La loro zona di pertinenza è tutt'altra e tutt'altre sono le loro influenze e i loro interessi.Come gli altri ignoro chi siano i soggetti che l'hanno avvicinata e appunto per questo sono venuta qui per comprendere e sapere ,come tutti i presenti d'altronde.Ora la sera in cui io e lei ci siamo incontrati ,lei voleva da me un accordo commerciale,io le ho offerto le mie condizioni,dicendole molto chiaramente che se non le stavano bene poteva tranquillamente rifiutarle e cercare partner "lavorativi" altrove.Lei ha accettato ciò che le ho proposto ed ha firmato un contratto ,che non è stato ancora verbalizzato all'arpia solo perche non ho ancora avuto il piacere di incontrarla...ai fini degli obblighi camarillici è carta straccia...non comporta ancora nessun obbligo da parte sua...ma prova che lei non è stato fottuto,come lei stesso ha asserito ,ma che le sono state bene le mie condizioni. Qualora questa corte o chiunque volesse vederlo provvederò affinche possiate visionarlo. Chi la ha avvicinata ha semplicemente approfittato della situazione raggirandola. E con questoNon ho altro da dirle. rivolta al principe"Maestà, ritenete dunque opportuno che io mi allontani ?
Immagine
Olivia Giovanni
13° generazione da forum
 
Messaggi: 111
Iscritto il: 10/09/2010, 22:38

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Virgilio Primo d'Aragona » 27/02/2012, 21:12

Tutto ciò è incredibilmente grottesco...

Dopo lunghissimi minuti di silenzioso assenso, la voce grave del Siniscalco si fa nuovamente spazio nella sala.

... è palese che sentitosi alle strette, De Pedis abbia rivelato totalmente le proprie informazioni. Non potrete tirargli fuori nulla, nemmeno con i miei poteri credo potrei ricavare altro. Ma specialmente, a meno che il Principe non richieda il contrario, non lo ritengo neanche più utile vista la mia precedente affermazione.


Virgilio si volta verso il Principe indicando il De Pedis con una mano

Per quanto concerne il suo fato, ritengo che ora la Nostra Maestà possa tranquillamente decidere cosa ritiene sia meglio, dopo le informazioni ottenute.

Inclinando poi leggermente il viso di lato, ma senza cambiare posizione del corpo, il Ventrue punta gli occhi fiammeggianti verso il della Porta.

E non trovo neanche una novità l'informazione che quest'inetto stesse pianificando per eliminare la mia persona. Ne ero già a conoscenza. Nondimeno trovo curioso che lei abbia non partecipato al "complotto", voglio credervi sulla parola Angelo, ma evitato di mettere al corrente le giuste autorità in città. Siete al corrente di una trama per attentare alla mia figura e ritenete una fratellanza di mortali, la vostra loggia e i suoi segreti, più importante dell'ordine che si sta costituendo in queste dure notti nella nostra società? Credo che di questo dovrete rendere conto a me ed al nostro Principe...

Un occhio attento ed in buona posizione potrebbe notare il braccio nascosto di Virgilio teso oltre la rigidità normale della sua figura, ma in particolare può notare la mano stretta in un pugno serrato e le nocche completamente esangui per la tensione.
Virgilio Primo d'Aragona

Siniscalco della città di Napoli
Virgilio Primo d'Aragona
13° generazione da forum
 
Messaggi: 138
Iscritto il: 25/08/2010, 22:33

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Renato de Pedis » 27/02/2012, 21:39

La sentenza pesa come un macigno sul capo del Ventrue, le forti emozioni che l'avevano spinto a confessare più del necessario svaniscono d'un tratto lasciandosi alle spalle una larva senza più dorso, inginocchiato pietosamente volge il suo sguardo mesto su Virgilio.
Virgilio... ti prego, sai che non avrei mai potuto farti del male! Lo sai! E' che i maledetti tremere mi hanno avvisato che tramavi contro di me! Scommetto che è stato tutto un loro piano per metterci contro! E' l'amico di della Porta che mi ha detto quello che volevi farmi al locale, lo sai che sono stato sempre fedele a Cesare e mi sono prostrato dinnanzi a te quando il Principe ti ha nominato Siniscalco! Non puoi permettere che mi uccidano, non ho mai voluto la morte di nessuno io! Ti supplico, dammi da bere il tuo sangue, così saprai di poterti fidare di me! Dammi da bere il sangue e ti sarò fedele in eterno, lo giuro! A te e al Principe!
Poi rivolto al Principe
E voi Principe, vostra maestà! Vi ho accolto nei miei domini quando ne avevate bisogno! Mi sono messo a vostra disposizione per ogni esigenza, sapete che non potrei mai voltarvi le spalle. Se avessi voluto tradirvi l'avrei potuto fare in mille modi! Invece sono stato sempre un vostro fedele suddito, come di vostro padre prima di voi. Concedetemi la grazia, vi prometto che vi aiuterò a uccidere i maledetti mortali che hanno attentato alle nostre vite! Col mio aiuto, le mie conoscenze, riusciremo certo a trovare i veri colpevoli! Vi prego Maestà!
Ovviamente le sue parole sottintendono sempre un'unica cosa: Chi vo 'o male 'e ll'ate 'o sujo sta areta 'a porta
Renato de Pedis
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 02/03/2011, 21:25

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Rondo » 27/02/2012, 23:06

Dopo il disorientamento iniziale ascolto nitidamente tutto ciò che viene detto dalle persone in sala e mi avvicino a qualche metro di distanza dal De Pedis esplicando i miei pensieri a tutti:

<< Un fratello più mordace l'avrebbe presa come un onta De Pedis, la sua totale ammissione dei suoi errori che sono a noi tutti noti ormai dopo averli ascoltati più e più volte è sbalorditiva. Et vorrei aggiungere che ovviamente sono d'accordo con il suo atteggiamento remissivo, e sì giudico a mio modesto parere che l'onere del legame vada verso il suo fratello dello scettro. >>

Poi mi gratto la testa dico: << Beh, annate avanti, no? >>

E poi con voce quasi impercettibile penso a bassa voce con tono sorpreso: << 'n ho visto 'n'cazzo... >>

E comincio a ponderare intorno alla sala camminando molto lentamente e con la mano davanti alla bocca guardando il soffitto adornato da bellissimi Draghi in mezzo ai mari che stranamente nuotano a rana e non a dorso...
Immagine
Avatar utente
Rondo
13° generazione da forum
 
Messaggi: 117
Iscritto il: 22/08/2010, 15:28
Località: Napoli.

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Andrea » 28/02/2012, 11:53

Rimango sbalordito davanti la reazione dei Fratelli alle parole del De Pedis. Concentro la mia attenzione nel mascherare il disgusto e la riprovazione, mantenendomi quanto più freddo e neutrale possibile:
"Sono conteto di sbagliarmi sul vostro conto signori. Vi consideravo tutti, me compreso, dei peccatori, ma a quanto vedo siete più che pronti a scagliare la prima pietra.
Tuttavia, senza trascendere, a questo punto sono abbastanza incuriosito dai rapporti commerciali che l'inquisito voleva instaurare con la Sorella del Clan Giovanni", rivolgo la mia attenzione, ora quasi sorridendo, ad Olivia Giovanni
"E' evidente che si trattava di affari nel cui campo questo professore e questo Graziani avevano una certa competenza, quindi conoscerne la natura potrebbe indirizzarci nelle nostre prossime indagini...".
Lascio cadere la frase, quindi mi volto e mi avvicino a Tebaldo, in modo da potergli parlare all'orecchio a bassa voce.
Continua in mp, chi, grazie ad un buon udito o alle discipline, riesce a sentire, mi contatti in mp

Andrea, Ancilla del Clan Nosferatu, Sceriffo del Trono di Napoli
Andrea
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 80
Iscritto il: 09/11/2011, 12:18

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Gabriella Fierro » 28/02/2012, 13:09

Irritata, Gabriella resta in un angolo, in un cupo, meditabondo silenzio.

<<Caro sceriffo, l'idiozia dovrebbe essere un peccato a tutti gli effetti... allora si, che ce ne sarebbero di cose da espiare e di cui dolersi e battersi il petto...>> bofonchia. <<Sono certa che vorrete risolvere le vostre diatribe di clan in altra sede... è divertente vedervi correre come cani che si mordono la coda, ma tutto ciò che ci interessa adesso è chi altro abbia potuto entrare nelle grazie di un cainita per gli stessi uffici di questo ghoul del buon de Pedis- aggiunge con malcelata ironia- e credo che conseguentemente non abbiamo altro tempo da sprecare con questo processo.>>
Immagine
Tutto ciò che ci divide è infinitamente meno importante del pericolo che ci unisce...

Charles Darwin
Gabriella Fierro
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 21
Iscritto il: 25/09/2012, 15:14

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Paolo “Apollo” Roviano » 28/02/2012, 13:12

Il giovane Toreador fa un passo avanti sorridente, portandosi teatralmente una mano al petto:

Sono contento di trovare molte mie paure infondate.
Sono molto giovane, e sicuramente molte cose non conosco.
Il Mio Sire e Vostro Principe, mi aveva istillato la paura ed il rispetto verso le spietate Tradizioni; le inviolabili Tradizioni!
Facendomi scherzosamente intendere che anche la più piccola violazione avrebbe avuto conseguenze terribili.
Eppure vengono affrontate con la leggerezza di un dopocena discorsi di Fratelli che voglio distruggere altri Fratelli, quasi come una tragedia Shakespeariana accolta dall'indiffirenza di chi l'ha vista troppe volte.
O meglio ancora la Maschera, la "santa protettrice" di tutto quanto è caro alla Camarilla, che si narra abbia portato alla caduta di dominiv asti come interi imperi dell'antichità; qui viene palesemente e confessatamente violata, e non riceve che un'occhiata torva e qualche piccata.

Sono contento che le famigerate "cariche" non siano quei mostri terribili e famelici che inghiottono nelle tenebre eterne i rei, laddove simili crimini vengo fuori al cospetto dello Sceriffo e del Flagello, e ricevono ammonimenti spirituali e silenzi di circostanza.


Muovendosi in un largo cerchio intorno al De Pedis, affronta di volta in volta tutti i presenti, continuando suadente:

Son quasi certo che questo spirito unitario sarà la nostra forza; che il perdonare fraternamente chi sbaglia, o abbia sbagliato per mero interesse ci porterà solo vantaggi, permettendoci di recuperare le qualità di coloro che solo inavvertitamente ci han causato male.

E certo nulla deve esser inteso che questi siano la causa della nostra situazione contingente!
Che non la Maschera violata da mesi, abbia condotto mortali nemici fin alle porte dei nostri rifugi più segreti!
Che non l'intrigo gaglioffo contro altri Fratelli, abbia creato quelle brecce che fan tremare le nostre mura!
Che non il lassismo di quanti avevano il compito di sapere, difendere, combattere per noi, permette che la situazione continui a degenerare di minuto in minuto.
Permettetemi di ripeterlo lentamente: Non son certo queste le cagioni uniche e sole dei nostri mali!!! O forse si?


La piccola farse finisce dove ha inizziato, a pochi passi dal fianco di Tebaldo.

Non chiedetelo a me comunque, che nulla intendo al confronto di Voi miei vati, che tanto più a lungi di me vedete col vostro sguardo.
Ma una cosa la conosce per certo anche un umile come me: troppo generosamente state ponendo giudizi e castighi e perdoni.
Qui vi è un'unica e sola giuria, un unico e solo giudice, e un' unica e sola sentenza, e entrambe le corone son rette per diritto da Tebaldo V Acton Principe di Napoli! Solo Egli giudica cosa è importante e cosa fuori luogo, qui come altrove nei suoi Domini.


Un piccolo inchino verso il suo amato Sire chiude la verbesse
Paolo “Apollo” Roviano
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 45
Iscritto il: 28/09/2010, 11:38

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Caio » 28/02/2012, 14:58

"Siete noiosi, vi dilungate, litigate tra di voi come cuccioli e durante un interrogatorio vi permettete di tirare fuori i vostri guai e giochetti da belli e dannati. Da quando alla Torre d'Avorio si vedono teatrini simili?"

Visibilmente irritato agita le dita artigliate e scuote la testa.

Indica Paolo.
"Quando hai finito di lucidare le scarpe del Principe che ne dici di interessarti a questo contratto di cui parlava la Giovanni?

Si rivolge al Principe.

"Minerva, Il Siniscalco, Gabriella e la Primogenita Malkavian sembrano aver espresso la loro opinione sul Cainita che stiamo interrogando.
Adesso Principe dimmi, quanto ancora dobbiamo dare aria alla bocca prima di concludere? E quando questa Camarilla perderà la sua ridicola patina d'oro per diventare una setta temuta, potente e dominante?"


Guarda il Principe, in attesa di una condanna da eseguire o della fine di questa stupida notte.
Caio, Ancilla e Alpha del Clan Gangrel, Flagello di Napoli.
(Chuck Norris Approved!)
Caio
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 80
Iscritto il: 13/09/2011, 18:49
Località: Napoli

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Narratore » 28/02/2012, 20:40

Non siete più obbligati a rispettare la turnazione (ovviamente con l'auspicio che evitiate i post a cascata), avete tempo fino a mezzanotte, poi ci sarà la chiusura narrativa
Avatar utente
Narratore
Narratore
Narratore
 
Messaggi: 1719
Iscritto il: 09/08/2010, 12:13
Località: Napoli

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Minerva dei Vili » 28/02/2012, 21:00

La Torre D'avorio sembra tremare dopo le parole del Flagello. Lo sguardo serio di Minerva diventa incredulo. L'idea che una semplice minaccia all'inquisito sia stata rimproverata mentre il caos più totale , dettato da intrighi intra ed extra clan e soprattutto dall' uso , non esplicitamente concesso, di discipline venga lasciato impunito è cosa inaccettabile per la brujah. La pazienza ormai è un ricordo, la rabbia viene trattenuta dai suoi occhi sbarrati e dai suoi denti stretti. Con un movimento lento del collo si volta verso il principe, ingoia la rabbia trattenendola in gola come per miracolo, e con tono rabbioso esclama:

" Principe, credo che sia giunto il momento che la povera stella, qui..." inclina le labbra, sfoggiando un sorriso di rivalsa "... vi ricordi quali sono le sue priorità! La questione in casa sua, si sta facendo incandescente, non le pare? Credo sia giunto il momento di prendere posizioni, chiare e decise. Posizioni che avranno grossi risvolti su tutta la Camarilla. Io ritengo, e spero di non essere l'unica... " Ruota il collo incontrando il volto attento di tutti i presenti : "...che lei debba essere il primo ad indirizzarci verso una precisa posizione da prendere! "

Il respiro di Minerva torna quasi regolare, poi incrocia le braccia assetata di risposta.
Se non hai santi in Paradiso, devi almeno avere guerrieri all'Inferno.
Minerva dei Vili
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 29/09/2010, 0:09

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Camilla Althan » 28/02/2012, 22:37

Ascolto le parole dei miei Fratelli, quanto astio e quanta paura per chi dice ciò che pensa apertamente facendo appello alla sua emotività, tutti restano freddi, a quanto pare.
Con un sorriso sbieco celo a malapena la mia pietà per l'atto di lecchinaggio della Progenie del Principe, quant'è facile parlare, per chi è giovane e protetto, quant'è facile... scuoto la testa, con un gesto di rassegnazione.

<<Mi permetto di dire due uniche cose prima del Giudizio Finale del Principe. Io tengo a Vedere la Verità, non ad assistere sadicamente alla punizione fine a se stessa. La mia ira non è un capriccio, ma la reazione di malessere di chi capisce la gravità dei fatti in cui tutti siamo coinvolti, di chi incredulo vede le nostre certezze sgretolarsi sotto i nostri sbagli.

Tengo al fatto che chi sbagli comprenda e cambi il suo agire proprio grazie ai suoi stessi errori, che sono da monito per tutti noi.

La Morte Ultima non è una soluzione a mio avviso.

Un De Pedis Morto, un Fratello mandato al patibolo è solo un' altro colpo nella nostra già ferita Società a favore di un Nemico che non conosciamo e, lasciatemelo dire, a cui facilitiamo il compito emanando una sentenza di Morte Ultima.
Un De Pedis sinceramente pentito e pronto alle conseguenze di un legame rappresenta tutte le sue Risorse, i suoi Contatti e la sua buona volontà a servizio della ricerca della Verità a cui tengo e a cui, miei Fratelli, spero teniate anche voi.

Sono sicura Principe Tebaldo che ora che sappiamo che nulla più può essere ricavato da una sua confessione, molto potrà derivare dal suo rimettersi se non alla nostra pietà, al nostro buon senso.
>>

Nota OG: Ragazzi ricordo a tutti i Giocatori come suggeritomi dal Narratore che il mio PG possiede una duplice ed evidente personalità, visibile anche grazie ai due differenti colori di scrittura, pertanto tenete in considerazione questa cosa, specialmente nelle mie reazioni!
Grazie ^_^
Immagine
Avatar utente
Camilla Althan
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 77
Iscritto il: 06/09/2010, 21:06
Località: Napoli [In the Heart of Nothing]

PrecedenteProssimo

Torna a Corte Provvisoria

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite