Notte 11 Febbraio 2012

Regole del forum
Quest'area è accessibile ai visitatori per permettere ai nuovi utenti di assaporare il play by forum... una modalità di gioco interattiva e narrativa in cui ciascuno può dialogare con gli altri seguendo poche semplici regole, e descrivere le proprie azioni... costruendo quasi un racconto a più mani sul suo personaggio.

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Tebaldo Acton » 25/02/2012, 17:22

Le parole di della porta mi strappano alla mia reverie... Molto bene. Dunque come lo ha saputo? Credo che a questo punto la cosa migliore da fare sia farla entrate e chiederglielo direttamente. Eligio, vuole essere così cortese da farla accomodare?
Tebaldo Acton, progenie di Ferrante Acton.

Principe della città di Napoli.
Primus inter pares.
Tebaldo Acton
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 65
Iscritto il: 22/08/2010, 22:08

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Olivia Giovanni » 25/02/2012, 22:18

Il servitore torna e mi dice che sua il principe mi attende.
ormai senza cappotto e solo con i miei abiti impeccabili entro nella sala.
Valuto velocemente la scena che ho davanti :mi ricorda vagamente la 7 opere di misericordia del Caravaggio.
Ovviamente le facce sono stranite nel vedermi in quel luogo.
Con passo lento e vagamente cludicante mi appropinquo verso il gruppo fermandomi ad alcuni passi da esso in una posizione in cui il principe possa vedermi chiaramente .
Prima guardo il De Pedis con uno sguardo misto di disprezzo e commiserazione per la situazione in cui si trova e poi mi rivolgo al principe :Buona notte maestà ,vi ringrazio per avermi ricevuta questa notte rivolta al gruppo di camarillici presenti Buona notte anche a tutti voi signori
Immagine
Olivia Giovanni
13° generazione da forum
 
Messaggi: 111
Iscritto il: 10/09/2010, 22:38

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Tebaldo Acton » 25/02/2012, 23:16

Felice notte anche a lei, mia cara. E' naturalmente un piacere vederla, un piacere. Posso chiederle cosa la porta in questa dimora?
Tebaldo Acton, progenie di Ferrante Acton.

Principe della città di Napoli.
Primus inter pares.
Tebaldo Acton
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 65
Iscritto il: 22/08/2010, 22:08

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Olivia Giovanni » 25/02/2012, 23:41

Olivia senza indugi risponde:Maestà sonoStata informata ,del fatto che stanotte si sarebbe tenuto l'interrogatorio di colui ,nel cui territorio è occorso l'attentato in cui io stessa ho rischiato la mia non vita e in seguito al quale sono finita,come altri, in torpore. Per tal motivo,sentendomi chiamata in causa come vittima delle circostanze, mi sono recata qui alla vostra corte e in presenza della camarilla e di voi che ne siete il rappresentante per chiedere ufficialmente di poter partecipare all'interrogatorio in modo domandare di mia bocca quale collaborazione o conoscenza c'è tra il signor De Pedis e tal Graziano detto O'Poeta del clan Nuova Camorra ed ex affiliato del clan Mazzarella che sarebbe colui che ha in qualche modo "convinto" quello sciagurato servitore a compiere l'insano gesto" alla fine della frase un leggero suono gutturale, Olivia resta ferma ,immobile ,anche se è chiaro a tutti ,che la mia voce è stata tenuta chiara con uno sforzo e che il suo viso è eccessivamente pallido e tirato anche per una necromante.
Immagine
Olivia Giovanni
13° generazione da forum
 
Messaggi: 111
Iscritto il: 10/09/2010, 22:38

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Tebaldo Acton » 25/02/2012, 23:47

Molto bene, dunque vuole sapere esattamente ciò che vogliamo sapere noi... Ma si accomodi, la prego, dico indicandole una seggiola neoclassica con intarsi in onice.
Tebaldo Acton, progenie di Ferrante Acton.

Principe della città di Napoli.
Primus inter pares.
Tebaldo Acton
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 65
Iscritto il: 22/08/2010, 22:08

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Olivia Giovanni » 25/02/2012, 23:52

con un cenno del capo ringrazio sua maesta per la disponibilità e mi accomodo sulla sedia che mi è stata offerta .
Immagine
Olivia Giovanni
13° generazione da forum
 
Messaggi: 111
Iscritto il: 10/09/2010, 22:38

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Renato de Pedis » 26/02/2012, 3:46

Le parole del Flagello stoppano il grezzo banchetto del Ventrue, che con la manica lacera del suo abito pulisce gli angoli delle labbra del sangue rimasto. Occhi lucidi e volto spaesato si volta verso il Gangrel, gemendo come un animale braccato. Io no sapevo che Roberto ci avrebbe combinato quello scherzo! Che pensate che altrimenti l'avrei portato lì? Avrei rischiato la mia pelle assiee a quella del Principe? Le prime parole suonano deformate a causa del lungo torpore, una musicalità raschiante che non può che infastidire i presenti.
Io c'avevo i miei contatti e volevo vederci chiaro nella storia degli attentati, quindi mi sono fatto introdurre due esponenti della camorra con cui poter fare gli affari che faccio. Che potevo sapere che mi stavano mentendo così? Io ho preso uno di loro come garanzia e gli ho fatto bere il mio sangue! Questo sono i Ghoul, schiavi e nient' altro! Se sapevo della bomba vi pare che sarei stato lì con voi? Fate quello che dovete fare, interrogatemi ma sapete pure voi che sto dicendo la verità. Non sapevo da dove veniva o'Poeta, stavo ancora indagando, credevo che i miei contatti erano persone fidate! Voi dovete credermi, ho rischiato la mia pelle proprio come voi!
Le ultime parole suonano quasi un'implorazione, un disperato tentativo di dar prova di onestà agli occhi della corte, mentre lo sguardo continua a rimbalzare incessantemente dall'Acton al d'Aragona, come se il cainita non sapesse chi supplicare per la grazia.
Ovviamente le sue parole sottintendono sempre un'unica cosa: Chi vo 'o male 'e ll'ate 'o sujo sta areta 'a porta
Renato de Pedis
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 02/03/2011, 21:25

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Angelo della Porta » 26/02/2012, 14:26

Sappiamo De Pedis che lei, per sua stessa ammissione, non si fidava di quel disgraziato Ghoul ed aveva chiesto che il suo sangue fosse "controllato", cosa che noi acconsentimmo a fare.
Ma se lei stesso non si fidava perché lo mise di servizio quella sera? ... Se i suoi atteggiamenti da tossico le diedero fastidio perché lo mise di servizio all'esterno? dove con molta probabilità ha avuto tutto il tempo e tutto il modo di informare chi di dovere... Perché non lo ha segregato fino a quando non sarebbe stato sicuro di potersi fidare, e a maggior ragione perché non l'ha fatto quando i suoi modi da cocainomane le hanno dato fastidio?

Dopo la Notte delle Ceneri de Pedis lei s'è macchiato del reato più grave di tutti, la leggerezza, la superficialità. Per la quale tutti qui abbiamo rischiato qualcosa, lei compreso.
Immagine
Dobbiamo imparare bene le regole, in modo da infrangerle nel modo giusto
Avatar utente
Angelo della Porta
12° generazione da forum
 
Messaggi: 351
Iscritto il: 19/08/2010, 16:42
Località: Napoli

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Minerva dei Vili » 26/02/2012, 15:07

Minerva si rende conto che è il momento di intervenire. I pugni chiusi non riescono più a trattenere la flebile pazienza che attraversa, da sempre, sotto pelle la Brujah. Fa pochi ma lunghi e sonori passi avanti che risuonano nella sala come una condanna a morte. Raggiunge l'inquisito ancora in procinto di ristabilizzarsi, lo guarda con occhi severi e dalla sua nera bocca nauseata irrompono tali parole:

" Traditore! Perchè è questo che sei oggi davanti agli occhi di tutti noi! Cosa credi? Che abbiamo risparmiato la tua futile pelle per ascoltare i tuoi piagnistei da bambinetta incompresa ? Cosa non ti è stato chiaro delle parole del Flagello? Dicci quello che sai, in maniera chiara ed esaustiva e risparmiaci le tue giustificazioni... non basteranno a lasciarti in vita."
Se non hai santi in Paradiso, devi almeno avere guerrieri all'Inferno.
Minerva dei Vili
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 29/09/2010, 0:09

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Renato de Pedis » 26/02/2012, 15:50

Il volto del Ventrue scatta come una molla verso il Tremere, gli sguardi dei due cainiti si incrociano per un lungo istante mentre un infastidito cipiglio deforma i lineamenti del primo, anticipando il tono stizzito delle sue parole.
Forse non lo sa signor della Porta ma ho tentato di contattare il vostro collega Emanuele approfittando dei comuni agganci nella nostra loggia ma non mi è mai stata data alcuna udienza, volevo che anche voi lo interrogaste e perciò non mi parlate di leggerezza, voi siete sempre stati ai margini a cercare di fare i fatti vostri, come vi permettete di parlare a me di leggerezza? Vi siete forse dimenticati del nostro incontro alla stazione del vomero? Eh? Forse quella non è una leggerezza? Quì tutti abbiamo commesso degli errori, chi va a pensare che uno schiavo può arrivare a giocarci quel brutto tiro? Come me tutti voi siete stati fregati!
Una valanga di parole connesse da un filo assai poco logico seguitano ad uscire dalle labbra del cainita, forse urlate di getto, per stizza, parole che probabilmente il Ventrue si pente immediatamente di aver pronunciato a giudicare dall'espressione sorpresa apparsa di colpo a distendere le sopracciglia aggrottate.
Ovviamente le sue parole sottintendono sempre un'unica cosa: Chi vo 'o male 'e ll'ate 'o sujo sta areta 'a porta
Renato de Pedis
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 02/03/2011, 21:25

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Angelo della Porta » 26/02/2012, 16:14

Impassibile alla rabbia del Ventrue
Come al solito de Pedis, lei confonde i piani. La mia fu leggerezza? Forse, ma lei mi seguì e quindi fu complice e con la nuova accusa risulterebbe recidivo. La mia fu leggerezza? Forse, ma ho messo a repentaglio la mia di esistenza e non quella della Corte e di Sua Maestà, paragonata alla sua la mia non è nulla. ...incalzando... Ritiene che i confratelli non la aiutino nel momento del bisogno? Beh forse perché è divenuto un peso difficile da sostenere e pericoloso da appoggiare. Fino ad un istante fa ero l'unico, o uno dei pochi, a non essere apertamente ostile nei suoi riguardi, con questo suo modo ... naif sta ottenendo di essere ormai destinato alla distruzione. S'interroghi De Pedis, è questo quello che vuole? Si metta alle spalle la sua Superbia e risponda alle domande poste da questa Corte.
Immagine
Dobbiamo imparare bene le regole, in modo da infrangerle nel modo giusto
Avatar utente
Angelo della Porta
12° generazione da forum
 
Messaggi: 351
Iscritto il: 19/08/2010, 16:42
Località: Napoli

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Renato de Pedis » 26/02/2012, 16:23

Il posto era scelto da lei! E il territorio era il suo! Se c'è qualcuno che ha responsabilità quello non ero io di certo, se c'è un'infrazione alla masquerade nel territorio di un cainita è lui il primo responsabile o forse dimentica quando le fa comodo la tradizione del Dominio? Se succedeva a casa mia era tutto un altro paio di maniche! Io non accetto una accusa da lei che poteva aiutarmi e non l'ha fatto, ben due volte e sappiamo di che parlo. Alle domande del Flagello ho risposto, io non conoscevo prima o'Poeta e nemmeno il suo compare, o'Professore, ho avuto un piccolo sospetto ma nessuno mi ha aiutato a toglierlo! Non ho mai voluto male a nessuno, tantopiù a me stesso!
Ovviamente le sue parole sottintendono sempre un'unica cosa: Chi vo 'o male 'e ll'ate 'o sujo sta areta 'a porta
Renato de Pedis
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 02/03/2011, 21:25

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Caio » 26/02/2012, 16:44

Il Gangrel sfila dalla testa il cappuccio, sembra perdersi in un sorriso che dura un attimo, torna serio ed estrae gli artigli.

Mi muovo tra il Ventrue, la Brujah e il Tremere guardandoli tutti dritto negli occhi.

Di distruzione può parlarne solo il Principe e non un Primogenito. Detto questo voglio sapere di quale appuntamento stiamo parlando e di cosa c'era di importante da discutere.

Torno a fissare il Ventrue.

E tu, Cainita, triste ricordo di ciò che eri, trasformatoti in un lago di lacrime e di lamenti, non credere che abbiamo finito con te.

Lo sguardo si posa atroce sul Tremere.
Caio, Ancilla e Alpha del Clan Gangrel, Flagello di Napoli.
(Chuck Norris Approved!)
Caio
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 80
Iscritto il: 13/09/2011, 18:49
Località: Napoli

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Angelo della Porta » 26/02/2012, 17:19

Reggo lo sguardo del Flagello per istanti che sembrano lunghissimi in un silenzio carico di significati, poi rispondo alle accuse del mentecatto
Ha ragione de Pedis, lui non ha mai voluto male a nessuno, ... eccezion fatta per il Siniscalco ... guardo il Ventrue inginocchiato ... non è così?
Non è forse vero che lei ordiva contro una carica della Camarilla, fratello di Clan, per prenderne il posto? E' vero o no che ha cercato di coinvolgere noi in questa sua brama di potere, facendosi forte dello spirito di unione dei Liberi Muratori?
De Pedis non faccia a me lezioni sulle Tradizioni, i Domini sono stati definiti successivamente al nostro incontro e comunque non feci nulla che possa aver tradito la mia appartenenza ad una superiore esistenza.
... torno a guardare il Flagello ... Chi la Notte delle Ceneri commise il massacro conosce le nostre facce ed ha fotografato me e de Pedis mentre chiacchieravamo. La natura dell'incontro? Semplicemente quello che ho appena detto: il piagnucoloso de Pedis ha cercato di coinvolgere la Cappella in questo suo sordido piano.
Immagine
Dobbiamo imparare bene le regole, in modo da infrangerle nel modo giusto
Avatar utente
Angelo della Porta
12° generazione da forum
 
Messaggi: 351
Iscritto il: 19/08/2010, 16:42
Località: Napoli

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Renato de Pedis » 26/02/2012, 17:32


La vostra faccia tosta è impressionante "fratello massone", vi lavate sempre le mani di tutto non è vero? Sono certo che il siniscalco conosce perfettamente il perchè dell'astio che provo nei suoi confronti, è chiaro! Ha minato la mia base di potere mortale e io me ne sono accorto ma sa bene che i conflitti sono all'ordine del giorno tra i fratelli dal sangue blu, voi fate finta di niente ma perchè ve ne uscite solo ora con questa cosa? Se eravate tanto in 'disaccordo' con il mio piano perchè non mi avete tradito con il principe eh? Il nostro colloquio è avvenuto ormai due mesi fa, siete un ipocrita come tutti!

Il disprezzo con cui vengono pronunciate le ultime parole fa da contrasto allo sguardo pietoso che De Pedis alla fine rivolge al Siniscalco.
Ovviamente le sue parole sottintendono sempre un'unica cosa: Chi vo 'o male 'e ll'ate 'o sujo sta areta 'a porta
Renato de Pedis
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 02/03/2011, 21:25

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Angelo della Porta » 26/02/2012, 17:52

Ho sempre sperato che un fratello massone potesse non essere così. Vi ho più volte esortato ha rivedere i vostri piani perché facendo le scarpe al vostro fratello di Clan, cosa che dite essere normale per voi, avreste leso voi stesso in quanto questi ricopre un'alta carica della Camarilla. Sembravate aver capito, mi rendo conto che mi avete raggirato dandomi ragione. Ho peccato di buona fede nei vostri confronti, nei confronti di un confratello, che imperdonabile errore.
Immagine
Dobbiamo imparare bene le regole, in modo da infrangerle nel modo giusto
Avatar utente
Angelo della Porta
12° generazione da forum
 
Messaggi: 351
Iscritto il: 19/08/2010, 16:42
Località: Napoli

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Renato de Pedis » 26/02/2012, 17:58


Voi vi siete sempre rivolti a me quando vi serviva un favore! "Chiediamo a De Pedis un prestito di 5000 bigliettoni, facciamogli fare questo e quello", non mi avete mai aiutato davvero e anche ora, siete i primi a darmi addosso, questo è quello che i fratelli massoni dovrebbero fare? Mi avete assalito per primo invece di difendermi come mi sarei aspettato quando poi io prima della serata maledetta vi avevo chiesto di interrogare roberto, in ogni tribunale c'è sempre bisogno di un difensore e io contavo su di voi, siete voi che avete deluso me.
Ovviamente le sue parole sottintendono sempre un'unica cosa: Chi vo 'o male 'e ll'ate 'o sujo sta areta 'a porta
Renato de Pedis
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 02/03/2011, 21:25

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Narratore » 26/02/2012, 18:03

Ordine degli interventi:
Tebaldo
Caio
Andrea
Minerva
Camilla
Angelo
Virgilio
Rondo
Renato
Olivia

Tralasciando il botta e risposta appena avvenuto, in linea con il feeling della scena, ripristiniamo una parvenza d'ordine con l'appello ai coinvolti di essere celeri nei loro interventi, la notte verrà chiusa martedì a mezza notte (essendo mercoledì la data del live). Per tale motivo verrà considerato trascorso il turno di chi non posta entro 4 ore dall'ultimo intervento.
Eventuali altri partecipanti (così come chi salta il turno) potranno postare quando preferiscono e saranno inseriti di conseguenza nella scaletta.
Avatar utente
Narratore
Narratore
Narratore
 
Messaggi: 1719
Iscritto il: 09/08/2010, 12:13
Località: Napoli

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Olivia Giovanni » 26/02/2012, 19:43

Olivia dalla sua posizione "comoda" osserva la scena e prende mentalmente appunti ,i toni concitati e le voci gradatamente più alte,tuttavia,pulsano nelle sue tempie e nella sua testa in modo particolarmente fastidioso,colpa del torpore appena trascorso.
Forzandosi ad assumere un tono neutro intervieneSignori della Camarilla,per quanto tutte le questioni tra il Signor De Pedis E il Signor della Porta siano molto importanti e sicuramente avranno modo di essere discusse all'interno della setta,in presenza delle cariche e senza orecchie "estranee" come le mie ,se così le vogliamo definire...Credo sarebbe più opportuno tornare al binario principale e quindi sulla questione O' poeta e O' professore... rivolegendomi direttamente al De Pedis "Signor De Pedis sarebbe così gentile di metterci al corrente di quelli che sono i risultati delle indagini,che ha detto di aver fatto ,a proposito di questi due individui? Anche se i risultati sono stati scarsi....Sicuramente sarà utile a tutti venirne a conoscenza per un margine di indagine migliore e ovviamente per maggiore chairezza .
Le mie parole sottointendono,chiaramente,collabora stolto se vuoi avere una possibilità di sopravvivere
Immagine
Olivia Giovanni
13° generazione da forum
 
Messaggi: 111
Iscritto il: 10/09/2010, 22:38

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Tebaldo Acton » 27/02/2012, 1:08

Ecco, sì, De Pedis, le parole della Sorella qui presente mi sembrano sagge... anche se devo dire che gli accenni da lei fatti in precedenza, gli accenni a cariche che si incontrano e complottano contro altre cariche, o sono a conoscenza di informazioni su questi argomenti e non ne mettono al corrente chi di dovere, devo ammettere De Pedis che sono parole che mi hanno interessato, interessato e colpito. Sarà mia cura e mio piacere, dopo che lei avrà esposto, con ordine e chiarezza, e celerità naturalmente, tutto ciò che sa sulla questione del Poeta e del Professore, sarà mio piacere, davvero, scambiare qualche parola con lei sull'argomento.
Tebaldo Acton, progenie di Ferrante Acton.

Principe della città di Napoli.
Primus inter pares.
Tebaldo Acton
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 65
Iscritto il: 22/08/2010, 22:08

PrecedenteProssimo

Torna a Corte Provvisoria

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite