Notte 11 Febbraio 2012

Regole del forum
Quest'area è accessibile ai visitatori per permettere ai nuovi utenti di assaporare il play by forum... una modalità di gioco interattiva e narrativa in cui ciascuno può dialogare con gli altri seguendo poche semplici regole, e descrivere le proprie azioni... costruendo quasi un racconto a più mani sul suo personaggio.

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Olivia Giovanni » 28/02/2012, 23:21

Olivia non dice nulla,rimane seduta sulla sedia che sua maestà le ha offerto,ascolta quelli che intervengono,in fondo lei non ha alcun diritto di parola ....il fatto che De Pedis viva o muoia non le deve interessare. Ciò che voleva sapere,le informazioni che doveva ottenere ..ha vuto ciò che cercava.Il resto deve essere lasciato nelle mani dei camarillici
Immagine
Olivia Giovanni
13° generazione da forum
 
Messaggi: 111
Iscritto il: 10/09/2010, 22:38

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Tebaldo Acton » 29/02/2012, 0:31

Ho spesso pensato che i Fratelli che godono del dono di Malkav abbiano la vista più lunga di noialtri. Ed è con particolare gioia, con sollievo quasi che accolgo le parole, così sagge e clementi, della nostra Sorella: a cosa porterebbe la Morte di De Pedis? A nulla, secondo me. La Disciplina non è tormento, la Giustizia non è sadismo; so di dire qualcosa di sgradito a qualcuno, e me ne dispiace: ma non intendo consegnare alla morte De Pedis. Ha sbagliato, gravemente, in più occasioni: ma come dice il nostro Sceriffo, chi di non non pecca, non ha peccato? MI ha accolto e mi ha fatto godere della sua ospitalità: non posso certo decidere di ucciderlo.
Il mio sguardo spazia sui presenti, soffermandosi un istante, indecifrabile, sul giovane Roviano.
La mia decisione incontra il vostro favore?
Tebaldo Acton, progenie di Ferrante Acton.

Principe della città di Napoli.
Primus inter pares.
Tebaldo Acton
14° generazione da forum
14° generazione da forum
 
Messaggi: 65
Iscritto il: 22/08/2010, 22:08

Re: Notte 11 Febbraio 2012

Messaggioda Narratore » 29/02/2012, 2:15

E così l'adunata giunge al termine, come perfetti cortigiani i presenti annuiscono alle parole del Princeps, sforzandosi di mascherare eventuali delusioni. Il Siniscalco prende in custodia il fratello e con la scorta dello Sceriffo lo confina nel proprio rifugio, in attesa...
Avatar utente
Narratore
Narratore
Narratore
 
Messaggi: 1719
Iscritto il: 09/08/2010, 12:13
Località: Napoli

Precedente

Torna a Corte Provvisoria

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite