Il Segreto dell'Acciaio

Il Segreto dell'Acciaio

Messaggioda Narratore » 06/02/2012, 2:20

Il Sabbat a Napoli. Equilibri spezzati che vanno a riformarsi. L'incontro è organizzato da Gaetano Cavalieri, ductus Lasombra di uno dei quattro branchi rimasti in città, in un locale chiamato Inferno. Appena entrati i Fratelli trovano un uomo incatenato e con un cappuccio sulla testa, Jhonny del Clan Malkavian, che ha voluto annunciare il futuro dei Figli della Spada, che però lo ignorano.
La serata inizia con una scelta: il Vescovo precedente (Ettore Torre del clan Brujah) è morto e c'è bisogno di un nuovo Vescovo. Due si propongono per la carica, il Cavalieri e Diamara Hedjet sacerdote Gangrel del suo branco.
Subito si comincia a discutere del fatto che a Napoli vi fossero due fazioni, una che sosteneva l'idea del vecchio Vescovo di fare una finta alleanza con la Camarilla per poi tradirla e l'altra che si opponeva a questi mezzucci preferendogli un modo più Sabbat di agire.
Il Cavalieri spiega che lui era presente alla Notte delle Ceneri e che ha visto esplodere tutto ed è andato via con i suoi poteri. Ben presto girano accuse di tradimento che culminano con le accuse, fatte al Lasombra da parte di Ludovico, sacerdote Toreador, di possedere un oggetto appartenuto al Principe di Napoli che sancisce di sicuro un accordo con la Torre d'Avorio. Dopo svariati tafferugli il ductus viene distrutto dal branco di Ludovico e da Diamara che quindi si fa eleggere Vescovo.
Presa la carica Diamara decide di scegliere un proprio fidato Paladino, ma vuole dare una possibilità a tutti di diventarlo. Tra tutti i fratelli lei ne ha scelto uno che porta il marchio di Caino. Se qualche branco glielo dovesse portare in torpore ai membri di quel branco sarebbe stato concesso di avere un Paladino tra le proprie fila.
Nessuno riesce a comprendere chi sia il prescelto del neo-Vescovo, sebbene vi siano vari tentativi, ed alla fine Silas, gangrel del branco che aveva spalleggiato il Vescovo nella sua ascesa, ottiene l'onore.
Ora tocca agli indipendenti, che per tutta la serata sono stati interrogati su cosa sapessero dei camarillici e su cosa volessero adesso in questa riunione, ripondendo di essere stati invitati e rivelando tutto l'accaduto in Camarilla ai Figli della Spada.
Il Vescovo poi, dopo averli interrogati, manda via tutti.
Avatar utente
Narratore
Narratore
Narratore
 
Messaggi: 1719
Iscritto il: 09/08/2010, 12:13
Località: Napoli

Torna a - Riassunto dei Live Precedenti -

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite